LA BELLEZZA DEL MULTICULTURALISMO EUROPEO: IN GERMANIA UOMO CHE TORTURA BAMBINA TORNA A PIEDE LIBERO

13 luglio 2017 | attualità | di Redazione ALI | 0 Commenti
Per seguirci e condividere:

 

Se non fosse una notizia presa da un quotidiano non ci sarebbe da crederci: un uomo adulto di trntasette  anni,  Mamadou G.,  che per lungo tempo ha  torturato una bambina, ora di 5 anni, figlia di primo letto di sua moglie , è stato lasciato libero con solo due anni sotto osservazione. La motivazione ? Le torture avevano la loro ragione nel sottofondo culturale della persona.

Se volete legere qusta storia orrenda la potete trovare QUI. Il patrigno aveva picchiato ripetutamente la bambina, con bastoni e fruste, facendola anche dormire in una scatola. I pediatri che hanno esamitato la piccolina hanno visto innumerevoli segni sul suo corpo e perfino il giudice ne è stato colpito. Nonostante qusto gli ha concesso la libertà vigilata per 2 anni perchè le torture sono state fatte all’interno di un rito semi religioso comune in Gambia, paese d’origine del patrigno, chiama “Juju”. Il patrigno non è a piede libero solo perchè deve scontare altre condanne per droga, e non è neppure un residente legittimo perchè le sue domande d’asilo sono state rispinte dal 2003, nonostante le abbia presentate con diversi alias.

Potete trovare la notizia anche a questa pagina http://www.westmonster.com/gambian-migrant-receives-no-jail-time-for-torturing-5-year-old-girl/

 





Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial